News

Visita lampo di Lino Swapon a Sondrio

Visita lampo di Lino Swapon a Sondrio

Visita lampo di Lino Swapon a Sondrio   

20 luglio 2018

Ieri, prima di rientrare in Bangladesh, se pur per poche ore, Lino Swapon è venuto a Sondrio in treno per farci un saluto in bottega e portarci alcuni aggiornamenti sulle attività dell'Associazione Dalit, di cui è fondatore e direttore.

Conosciamo Lino dal 1998 quando, assieme ad altri fuoricasta come lui, fondò l'associazione per promuovere lo sviluppo sociale, educativo ed economico delle comunità rurali dei fuoricasta nella zona di Khulna, Jessore,Satkhira, Bagerhat, nel sud del Bangladesh coinvolgendo nel 2017 più di 26.000 famiglie incluse 6500 di profughi Rohingyas fuggiti dal vicino Stato di Rakhine in Myanmar nella zona sud-est di Cox's Bazar.

Quello che ci stupisce sempre di lui è la passione,l'attenzione, la serenità, la positività nel cercare potenzialità e soluzioni per far uscire dalla povertà i bambini, le donne, gli uomini ultimi tra gli ultimi.

Oltre ai progetti educativi per tutte le fasce di età, all'assistenza e al sostegno alle ragazze per il proseguimento degli studi, che anche noi sosteniamo da anni, per il contrasto ai matrimoni precoci ancora in uso soprattutto nei villaggi, al servizio di prevenzione per le mamme, ai corsi di educazione sessuale, ci ha raccontato le iniziative intraprese nel corso dello scorso anno:

  • corsi di computer per ragazze per favorire la ricerca di un lavoro qualificato
  • corsi alle ragazze per imparare a riparare i cellulari
  • corsi di estetista (training beautification) per insegnare alle ragazze i segreti del trucco e della bellezza da utilizzare come opportunità di lavoro in occasione dei matrimoni
  • corsi per formare le ragazze che vogliono andare a lavorare nelle fabbriche tessili nella capitale e accompagnamento presso strutture protette per evitare situazioni di sfruttamento del lavoro
  • corsi di difesa di karate per ragazze adolescenti per imparare a prendere coscienza dei propri diritti e a non subire la violenza
  • corsi di agricoltura alle donne per la coltura di erbe e piante officinali locali per la produzione di medicine ayurvediche
  • creazione di orti galleggianti realizzati con tronchi di banano riempiti di alghe e un leggero strato di terra dove seminare verdure durante le stagioni dei monsoni quando tutto è allagato
  • assistenza sanitaria presso il campo profughi di Kutupalong   a 6522 famiglie di Rohingya con la presenza di volontari e medici per visite mediche, distribuzione di medicine, incontri di prevenzione alle ragazze e alle donne

Lino ci diceva che in questi anni tanti ragazzi e ragazze sono stati aiutati a migliorare la loro vita e ora vengono invitati a restituire in parte quello che hanno ricevuto attraverso un piccolo sostegno all'associazione; è un segno di gratitudine e un modo per coinvolgerli al benessere di altri come loro anche sotto forma di volontariato.

Shagorika, avvocato presso il Tribunale di Khulna, è una delle prime ragazze hindu che hanno conseguito la laurea ed aiuta l'Associazione Dalit in difesa dei diritti dei fuoricasta.

Ascoltare Lino riempie di speranza e ci incoraggia a proseguire nel sostegno dei progetti e delle persone coinvolte per contribuire a ridurre la povertà estrema dei Dalit, comunità emarginate per i lavori svolti considerati impuri e segnati dalla sventura con un marchio inconfondibile: I Rishi scuoiatori di animali, i Kawra guardiani di maiali, i Dom becchini, i Methor pulitori di latrine, i Nikari venditori di pesce, i Jula tessitori, i Bazadar suonatori di tamburo,i Jele pescatori ecc..

Visitate il sito www.dalitbd.org dove trovate maggiori informazioni.

 

Data

24 LUGLIO 2018

Informazioni

In questa sezione proponiamo tutte le notizie relative alla Cooperativa LA BOTTEGA DELLA SOLIDARIETÀ.